mercoledì 13 luglio 2011

Il guscio si sgretola e voilà: 2000 fenicotteri rosa vengono al mondo nelle valli di Comacchio

di Sergio Di Cori Modigliani.

Sono dei bellissimi volatili, pacifici, eleganti,molto piacevoli da vedere.
Fino a pochi decenni fa, per vederli bisognava andare in un parco in Spagna o negli Usa.
Da qualche anno, invece -complice il cambiamento climatico- i fenicotteri hanno trovato un habitat per loro davvero gradevole: le Valli di Comacchio, al confine tra la Romagna e il Veneto.
E da qualche anno sono cominciate le emigrazioni e questi uccelli vi si sono trasferiti prosperando.

Nella salina di Comacchio sono nati da qualche giorno ben 2.000 fenicotteri.
I pulcini dell’elegante volatile son venuti alla luce sul Delta del Po, nei giorni scorsi. Si tratta di un segno evidente del radicamento dei fenicotteri nelle aree umide di Comacchio e del risultato di un lavoro costante, da parte del Parco del Delta, per creare le condizioni utili all’incremento di questa specie divenuta, oramai, una sorta di simbolo del Delta.
"E’ un bellissimo segnale - commenta in una nota Lucilla Previati, direttrice del Parco del Delta del Po Emilia-Romagna - che conferma la validita’ e la lungimiranza del nostro lavoro". E soddisfatta per le tante nascite, la direttrice del Parco non manca di allargare l’orizzonte dai fenicotteri ad altri volatili e altri animali presenti nell’area.
"Siamo stati in grado di salvaguardare al meglio questa specie, ma la stessa operazione va fatta con altre, che pure caratterizzano alla stessa maniera il nostro ambiente naturale - sottolinea -: penso ad uccelli emblematici delle spiagge del Delta, come il fratino o il fraticello, minacciati oltre che dalle attivita’ antropiche anche dal sovrannumero di alcune specie opportuniste, quali il gabbiano reale ma - conclude Previati - penso anche e soprattutto all’anguilla, per la cui salvaguardia il Parco si sta impegnando da tempo, con progetti articolati e di grande respiro".

Una volta tanto una buona notizia per gli ambientalisti e gli animalisti.
Da ricordare che nel parco del Delta del Po vi lavorano centinaia di volontari che garantiscono la salvaguardia di uno splendido parco naturale che -come abbiamo visto- sta diventando un territorio in grado di ospitare animali un tempo impensabile da vedersi in Italia.

benvenuti!

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.