martedì 20 settembre 2011

I fascisti e i leghisti di Borghezio ottengono dal Ministro degli Interni la facoltà di manifestare al Gianicolo "contro la Massoneria e a favore del Vaticano". Così la destra italiana celebra e ricorda la gloriosa epopea della breccia di Porta Pia. Viva l'Italia

di Sergio Di Cori Modigliani

141 anni fa, il nostro glorioso battaglione dei bersaglieri, a nome di quell’unità d’Italia fortemente voluta dagli spiriti più evoluti, colti e moderni della nostra nazione, sfondava le mura di cinta dello Stato del Vaticano ed entrava dentro la città di Roma, attraverso Porta Pia, chiarendo militarmente, simbolicamente e politicamente che la neonata nazione del Regno d’Italia si affacciava all’Europa come stato laico, unito, contrario a ogni soggiogamento economico di forze estranee al nostro tessuto economico nazionale.

Al di là della consueta retorica, oggi più che mai, rimane alto il rispetto dovuto a coloro che, allora, nella nostra nazione, hanno combattuto e sono morti per regalarci una possibilità, una prospettiva, un passaporto d’ingresso nella modernità. Il ricordo, e il ringraziamento storico dovuto, va ai massoni repubblicani Giuseppe Mazzini e al massone Giuseppe Garibaldi, il cui progetto è ancora oggi al primo posto nell’agenda politica di ogni vero, autentico italiano che osi definirsi tale.

Un ringraziamento, oggi, alla senatora Emma Bonino per aver ricordato in aula, al senato, nel presentare una mozione parlamentare di richiesta di tassazione sulle attività commerciali del Vaticano in Italia –e soprattutto a Roma dove la concorrenza dei 18.000 posti letto di alberghi, alberghetti e bed & breakfast del vatikan/esentasse sfiancano l’industria del piccolo albergo laico romano- come la tassazione dei beni del Vaticano e dei loro lauti profitti si riallacci all’idea base della nostra nazione.

Contemporaneamente, approfitto qui per comunicare il mio patriottico disprezzo al Ministro degli Interni, Roberto Maroni, per aver rinunciato alla prerogativa della sua funzione ministeriale privilegiando la sua tifoseria partitica, a tal punto da dare disposizioni affinchè alle ore 17 del XX settembre 1970, nel quartiere di Monteverde Vecchio, a Roma (dove tra l’altro sono cresciuto e andato a scuola) sul piazzale del Gianicolo, davanti alla statua di Giuseppe Garibaldi, si svolgesse la manifestazione organizzata da fascisti e leghisti insieme “contro la massoneria a favore del vaticano”.
Un atto ignobile che viola le regole del buon gusto democratico.
Così com’è triste dover sottolineare come né il Presidente della Camera, nè quello del Senato e neppure il Presidente della Repubblica hanno ritenuto opportuno esprimersi a proposito di questo atto surreal/paradossale: la manifestazione contro la massoneria, infatti, è stata organizzata da un massone: delirio dei tempi che viviamo. Gli organizzatori sono Forza Nuova, l’organizzazione Ordine Nero, il gruppo della Lega Nord che segue Mario Borghezio, sorretti dal massone di estrema destra Nicola Saya –sostenuto da Licio Gelli- con l’appoggio di Domenico Scilipoti.
Lo considero un insulto e un affronto alla città di Roma, ai suoi morti, ai suoi ideali.

I radicali italiani, fedeli alla loro tradizione libertaria, hanno organizzato una  manifestazione, alla stessa ora, a Porta Pia a Roma per chiedere “l’immediata legge di tassazione sui beni del Vaticano”.

Qui di seguito, nel presentare le due facce dell’Italia, copio e incollo il comunicato stampa che ho ricevuto dai Radicali e quello ricevuto da Forza Nuova.

Non hanno bisogno di commento alcuno.
Ciascuno è libero di trarne le conseguenze che trova più opportune.


Comunicato dei radicali al popolo italiano.
Martedì 20 Settembre 2011, a partire dalle ore 16,30, presso la Breccia di Porta Pia, si svolgerà la vera commemorazione della Liberazione di Roma dal potere temporale dello Stato teocratico pontificio. 
Per la laicità e la libertà, contro ogni forma di  fondamentalismo ideologico e religioso.
Dopo aver assistito tre anni fa a Porta Pia alla commemorazione clerical-revisionista degli zuavi pontifici, mercenari al soldo del Papa-Re, che il XX Settembre 1870 assassinarono 49 bersaglieri e dopo che lo scorso anno si è svolta la cerimonia “Dalla ‘presa di Roma’ alla resa  al Vaticano”,  continua la nostra iniziativa politica per contrastare il grave tentativo di revisionismo storico che cancella i valori del Risorgimento ed esalta una concezione politica clerical-nazionalista.
Invitiamo le Associazioni, i movimenti, le forze politiche, i cittadini, che hanno a cuore i valori della laicità e delle libertà, e che si battono contro le ingerenze vaticane, a partecipare alla VERA COMMEMORAZIONE DI PORTA PIA che si svolgerà Martedì 20 settembre 2011 a partire dalle ore 16,30 sul luogo della Breccia (Corso d’Italia monumento ai caduti della Breccia).


Comunicato di Forza Nuova al popolo italiano.
In occasione dell’anniversario della Presa di Roma, Forza Nuova manifesterà in un luogo simbolo del risorgimento filo massonico italiano, il Gianicolo, contro la massoneria, definita e ormai identificata come vero cancro d’Europa. “Quest’anno, 150° anniversario dell’Unità d’Italia, la massoneria ha festeggiato e gongolato in tutta Italia per il risultato ottenuto in quel non molto lontano 1861. Con orgoglio hanno rivendicato il ruolo svolto nel rovesciare il legittimo governo borbonico nel Regno delle due Sicilie, che portò alla depredazione delle regioni del nostro meridione. Con ancor maggiore orgoglio hanno rivendicato la conquista di Roma a scapito della Chiesa Cattolica da sempre nemica principale della massoneria, illuminata e relativista e che noi invece sosteniamo”.
“Crediamo sia dunque doveroso per chi, come noi di Forza Nuova, ha posto come uno dei suoi punti fondanti la lotta alla massoneria, manifestare in questi giorno e luogo simbolici contro questo vero e proprio cancro della nostra Europa che nei secoli ha corroso e indebolito l’identità e la tradizione dei nostri popoli.” “Non è la prima e non sarà l’ultima iniziativa che Forza Nuova mette in atto per informare la gente sul vero scopo di questa “organizzazione filantropica” e per contrastarne l’espansione.” “Diamo appuntamento a tutti per martedì 20 settembre alle 16,00 al Gianicolo”



Viva l’Italia laica, unita, repubblicana.

15 commenti:

  1. Come sono stati accolti? Nessuna foto?

    RispondiElimina
  2. la solita bufala dell'essere contro la massoneria (Saya poi...) per nascondere il vero intento di prendere il potere

    Pino

    RispondiElimina

  3. il ringraziamento storico dovuto, va ai massoni repubblicani Giuseppe Mazzini...


    Sta scherzando vero?

    RispondiElimina
  4. http://www.chiesaviva.com/conoscere%20massoneria%20379.htm

    http://www.chiesaviva.com/conoscere%20massoneria%20380.htm

    http://www.chiesaviva.com/conoscere%20massoneria%20382.htm


    occorre ammettere che se sono tutte balle son ben documentate

    La saluto caramente !

    RispondiElimina
  5. @ Yuma
    Scusa ma che vuoi dire?

    Fred

    RispondiElimina
  6. @ Yuma
    Stai attento,può essere che ti sei imbattuto in qualche reazionario-fascista-clericale-complottista travestito da storico o da giornalista,fai molta attenzione che questi disseminano trappole dappertutto!


    Yung yung

    RispondiElimina
  7. @ Yuma
    ho letto in fretta e furia prima di uscire di casa l'articolo da te consigliato,ho visto più di un riferimento agli ebrei,non l'ho analizzato bene ma l'impressione è che si tratti proprio di quello che ho detto nel precedente commento,dopo averlo analizzato ti dirò di più.


    Yung yung

    RispondiElimina
  8. che CHIESAVIVA sia di parte e Ipertutto non ci piove, ma far passare un killer paranoico asociale come Mazzini per un eroe ... beh, questo E' antistorico e fazioso.

    E non mi farei coinvolgere in una diatriba ebrei si ebrei no funzionale a creare confusione.

    Mia idea personale , naturalmente, sempre disposto a cambiarla se mi convincete.

    Ma direi che questo pezzo del Padrone di casa è Illuminante :-)

    Comunque grazie Yung Yung, io sto attento, Fallo anche tu .

    Buona giornata.

    RispondiElimina
  9. Sulla massoneria non ho nulla da dire perchè non sono informato. Il fatto che l'unità d'Italia sia stata fatta per ragioni economiche e che il sud sia stato depredato e messo in ginocchio da una massa di criminali assatanati, mi pare un fatto storico assodato.

    Detto questo, il piemontese Borghezio e soci sono a dir poco ridicoli.

    RispondiElimina
  10. @Zdenek...nessuno ne ha parlato, è stato steso un velo pietoso sul XX settembre 1870 e la segreteria personale di Giorgio Napolitano non ha accolto una lettera firmata (tra cui il sottoscritto) da 3456 italiani -tutte le regioni presenti- che chiedono una "immediata presa di posizione ufficiale dell'ufficio della presidenza che comunichi all'intera comunità dei cittadini italiani come il solo fatto di proporre e chiedere la secessione presentandola come una minaccia da parte di un ministro al governo possa essere identificato, di per sè, come un attacco dichiarato alla legittima sovranità dello stato".
    Per fortuna si è mosso Stefano Rodotà, con il suo consueto garbo delicato, una persona per bene. Ha detto che "la proposta di un referendum sulla secessione -qualunque fosse l'esito delle urne- verrebbe formalmente respinto dalla Corte Costituzionale in modo inequivocabile. Si tratterebbe quindi di un inutile dispendio di risorse e di tempo per la nazione".

    @Yung yung & Yuma...concordo con voi sulla necessità di stare tutti attenti....@yuma...definire Giuseppe Mazzini "un killer paranoico e anti-scoiale" mi sembra, francamente, una modalità linguistica di appiattimento diagnostico completamente inutile per comprendere il nostro passato, fuorviante, che trasforma la necessità di un confronto storico in un esercizio di insulti di cui non ne comprendo l'utilizzo. Penso che sia molto facile aderire a tifoserie dal linguaggio estremo. E' molto più rieducativo cercare di comprendere da dove veniamo e dove stiamo veramente, per poter aspirare a capire dove dovremmo e vorremmo andare....@Pino...sono d'accordo con te

    RispondiElimina
  11. @ Sergio Di Cori Modigliani
    Grazie di cuore,lei è un grande del giornalismo.

    Pino

    RispondiElimina
  12. @ Yuma
    Ogni promessa è debito;non sono in grado di contestare fatto per fatto,tutto ciò che è scritto sugli articoli da te citati,dovrei fare delle ricerche ma ci vorrebbero giorni... però:1)quell'etimologia della parola MAFIA è data per certa o cosi' si vuol dare ad intendere ma non è PER NIENTE sicuro che sia cosi' (su Wikipedia leggi la voce "MAFIA" e ti annuncio sin d'ora che aggiungere una voce su Wikipedia da parte di chi volesse farlo implica un sacco di condizioni da accettare prima fra tutte quella di assumersi la responsabilità di ciò che si scrive e di citare fonti attendibili e non a caso i complottisti-fascisti-clericali-reazionari spesso parlano di "censura di wikipedia" e qualche volta i più sprovveduti fra loro arrivano a dire che la stessa Wikipedia sia controllata dalla massoneria o dai Rothschild e via dicendo...)
    2)gli "ebrei" come li chiamano loro,in quegli articoli hanno connotazioni SEMPRE E SOLO
    NEGATIVE 3)la massoneria anche è descritta in maniera SEMPRE E SOLO NEGATIVA,e non è neanche una novità che si parli di satanismo e di pratiche sessuali estreme (ti è andata anche bene!qualche volta addirittura parlano di orrendi sacrifici umani e di bambini...) ma non c'è in ALCUN MODO scritto ad esempio che la prima formulazione della separazione fra i tre poteri dello Stato (legislativo, esecutivo e giudiziario) fu concepita da Montesquieu (massone) nel suo libro "Esprit de lois" nel 1748.4)non c'è scritto in ALCUN MODO che fu la massoneria ad ispirare la fondazione degli USA come repubblica democratica 5)non c'è in ALCUN MODO scritto che furono massoni francesi ad ispirare la Dichiarazione dei diritti dell’uomo e del cittadino e non c'è scritto tanto altro che per motivi di spazio e di tempo non elencherò.
    La massoneria d'altra parte non è solo e sempre portatrice di cose buone (p2, Licio Gelli,Lavitola,Berlusconi,Breivik,Saya e come sembra asserire un maestro massone,Fabio Venzi,in un suo libro,"Massoneria e fascismo",anche velato appoggio proprio al fascismo,anche per quanto riguarda le "cose cattive" ci sarebbe parecchio da aggiungere...) inoltre la massoneria non è affatto tutta unita,ci sono state nella storia molte scissioni,e all'interno delle comunioni massoniche ci sono dissensi fra massoni.
    In quanto a Mazzini ti consiglio ancora una volta di leggere la voce su Wikipedia dove di lui troverai cose sia positive che negative.
    A mio avviso,al 99,999999% quegli articoli "sanno di complottismo" ma non posso affermarlo al 100% perchè un'intuizione non costituisce una prova.
    Per concludere dico,o ma forse tu lo sai già dato che visiti questo blog,che la stessa Wikipedia non è infallibile basta rileggere l'articolo che Modigliani ha dedicato a Valterino Lavitola più in generale dico a tutti,me compreso,che è meglio sentire più voci e anche controllare la loro affidabilità.


    Yung yung

    RispondiElimina
  13. @ Yuma
    In un tuo precedente commento dicesti giustamente che bisogna esser pronti con la mente a rimbalzare come una pallina di gomma per quanto riguarda le scelte politiche:verissimo! Ma non solo per le scelte politiche,anche per le cose che si leggono (non ti sappia di rimprovero è un consiglio che abitualmente do a tutti e che spessissimo ripeto a me stesso)


    Yung yung

    RispondiElimina
  14. @ ginko
    A mio parere il male maggiore del sud a più di cento anni di distanza ormai,è costituito da molta gentaglia che ha gestito e gestisce il bene pubblico.
    Recentemente l'unione europea ha aperto un'indagine per stabilire dove siano finiti 34 mln di euro destinati all'agricoltura della regione Calabria e svaniti nel nulla!
    Secondo me è questo il problema più grande

    RispondiElimina
  15. @ginko...sono d'accordo con te....@yung yung...è vero, soprattutto in un mondo complesso come quello di oggi è sempre necessaria la verifica e comprendere le differenze al di là degli stereotipi. Anche all'interno della massoneria funziona come all'interno di tutti i gruppi, associazioni e partiti: esistono diverse correnti di pensiero. Alcune reazionarie, retrive e oggettivamente criminali (vedi P2 P3 P4 & Co)altre, invece, che da sempre combattono per l'affermazione di grandi e nobili principii. Dire "massone" oggi non vuol dire nulla, bisogna vedere e controllare che "tipo di massone", qual'è la Loggia di appartenenza e come usa la massoneria, se la usa come mezzo per fare affari, o la usa come fine per costruire una società evoluta di fratellanza. E' come dovunque. Nel PD, per ogni Penati c'è un piddino onesto, serio, responsabile e coscienzioso. E' compito dei massoni puliti e profondamente democratici denunciare lo sporco a casa loro e applicando i loro statuti e le loro regole interne, che io ignoro, eliminare i loro cancri; altrimenti verranno spazzati via tutti nè più nè meno degli altri...verremo spazzati via tutti. L'unica vera alternativa e possibilità è la continua e incessante "autodenuncia": i membri migliori e più puliti di ogni gruppo, associazione, etnia, religione, partito, si occupano di denunciare e sbugiardare i propri polli corrotti. Così si esce fuori dal tifo da stadio e dalla trappola delle contrapposizioni perdenti tra guelfi e ghibellini. L'Italia cambierebbe (in meglio) in un millesimo di secondo -compresa l'economia- se domattina per miracolo Bersani denunciasse il marcio del "sistema Penati" se Alfano lo facesse per il Pdl e Maroni lo facesse per la Lega e i massoni democratici per ciò che riguarda i vari Gelli che adesso, immagino, sarà in pensione, semi addormentato, ma di sicuro sarà stato sostituito egregiamente da qualcuno molto abile, molto intelligente, il cui nome è ignoto a tutti noi, ma di certo non a coloro che gli stanno intorno.

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.