martedì 25 agosto 2015

Dal Canada con amore. Attenti alle corna extra-coniugali, possono costare care, anche 600 milioni di dollari, tre suicidi e 32 milioni di persone che stanno vivendo un incubo.

La notizia avrebbe potuto anche essere divertente, soprattutto per il suo imbattibile sapore pepato dal classico gusto estivo. Invece, si è già tinta di tutti i classici ingredienti -davvero stile hollywoodiano- che rendono un thriller degno del suo nome: sesso, corna, gnocche, toyboy, soldi a palate, avvocati, class action, quattro morti, FBI, e in aggiunta (soltanto in Canada, Usa e Giappone) almeno 1 milione di personalità politiche, imprenditori e impeccabili difensori della solida famiglia perbenista finiti tutti sulla peggiore delle graticole pensabili: in pasto al pubblico.

LEGGI DI PIU' AL MIO NUOVO BLOG>>>>>>>>>

lunedì 24 agosto 2015

“Buongiorno, sono arrivata per fare i conti reali” disse l’economia alla finanza. E i mercati rispondono.

E’ un grande spettacolo, non vi è alcun dubbio. Se non fosse per il fatto che l’impatto ricadrà a pioggia su tutti noi (ormai è troppo tardi per tutti i governi del mondo per riuscire a metterci una toppa) ci sarebbe davvero da divertirsi.

LEGGI DI PIU' AL MIO NUOVO BLOG>>>>>>>>>

sabato 22 agosto 2015

Atene chiama, Roma risponde.

L’immagine del feretro vintage nel cuore della città di Roma, che coniuga la sicumera e la sfida arrogante alla inadeguatezza, è un elemento simbolico di costruzione dell’immaginario collettivo attuale del popolo italiano.

LEGGI DI PIU' AL MIO NUOVO BLOG>>>>>>>>>

Que pasa en Espana? L'attuale dibattito su Podemos e il futuro iberico. E noi italiani che cosa podemos fare?

Steven Forti è un ricercatore presso l’Istituto de Història Contemporanea – Universidade Nova de Lisboa – in Portogallo. E' un sociologo con una attendibile e ben informata competenza per ciò che riguarda la genesi e la costituzione dei movimenti antagonisti e di opposizione in tutta la Penisola Iberica. Di recente è intervenuto a un convegno internazionale estivo, a Grenoble, in Francia, dove ha spiegato che cosa sta accadendo in Spagna.

 LEGGI DI PIU' AL MIO NUOVO BLOG>>>>>>>>>

giovedì 6 agosto 2015

Nick Saint James è tra di noi, a regalarci un po’ di luce necessaria. Parla del futuro, ma viene dal passato.

Ciao talpe, come sta andando questo torrido agosto? Tranquilli, il caldo non mi ha dato alla testa. E’ una talpa che parla ad altre talpe. Meglio talpe che topi. I ratti, in verità, noi li temiamo (a ragion veduta) perché sono animaletti pericolosi e fortemente nocivi per noi umani. E per gli elefanti, com’è noto. Anche se fa ridere vedere un gigantesco pachiderma che corre barrendo in preda al terrore per aver incrociato un topolino.

LEGGI DI PIU' AL MIO NUOVO BLOG>>>>>>>>>

martedì 4 agosto 2015

venerdì 31 luglio 2015

E se invece stessimo alla vigilia di un meraviglioso momento storico?

Il socialismo integrale sovietico non è per niente un attacco a determinate storture, anche criminali, del capitalismo, ma è un attacco alla realtà stessa. E’ un tentativo di sopprimere il mondo reale, un tentativo a lungo termine destinato a fallire ma che per un certo periodo riesce a creare un mondo surreale fondato su questo paradosso:

LEGGI DI PIU' AL MIO NUOVO BLOG>>>>>>>>>

mercoledì 29 luglio 2015

L’indignazione, la denuncia, la protesta sono ormai obsolete. Paradossalmente funzionali al sistema.

Questa mattina, per circa 2 minuti, sono caduto anch’io nella trappola. Stavo seguendo le notizie in diretta alla televisione. Si stava votando al Senato (voto segreto) per decidere o meno l’autorizzazione agli arresti domiciliari nei confronti del senatore Azzolini.

LEGGI DI PIU' AL MIO NUOVO BLOG>>>>>>>>>

martedì 28 luglio 2015

Che cosa c’è al di là del Bene e del Male?


Circa quattro anni fa, un professore di sociologia barese che insegna all’università locale, Franco Cassano, ha pubblicato uno squisito saggio breve che appartiene alla migliore tradizione intellettuale italiana (Franco Cassano “L’umiltà del male” editore Laterza, Bari).

LEGGI DI PIU' AL MIO NUOVO BLOG>>>>>>>>>

lunedì 27 luglio 2015

The Italian web of life: l’insostenibile silenzio della rete italiana.

Leggendo i sedicenti siti di informazione sul web, facebook, twitter, in Italia, e i commenti della maggior parte degli utenti, non mi stupisce affatto che i lettori avidi -e in buona fede- di sapere che cosa accade nel mondo, che cosa veramente succede

LEGGI DI PIU' AL MIO NUOVO BLOG>>>>>>>>>

domenica 26 luglio 2015

L’Italia tossica che non vuole apprendere la lezione greca. E intanto, il mondo post-feudale va per la sua strada.


La nostra patria è stata isolata. Ma essendo un’isola, non è per noi una disgrazia, siamo abituati antropologicamente; è soltanto un problema. E’ la forza dell’imperialismo, rappresentata da quel criminale che oggi siede alla Casa Bianca........


LEGGI DI PIU' AL MIO NUOVO BLOG>>>>>>>>>    

mercoledì 22 luglio 2015

Sulla geo-politica, sulla Grecia e oltre. Con un esteso commento di Pablo Iglesias, leader di Podemos, che racconta la sua visione delle cose.


La Grecia era già in bancarotta prima che arrivassimo noi di Syriza al governo, quello che è avvenuto dopo è stata una scelta politica per ribaltare la nostra elezione. Le decisioni della Bce ci hanno messo in un angolo dal primo giorno. Nonostante i grandi sforzi che abbiamo fatto questi sono stati cinque mesi di non negoziati.

LEGGI DI PIU' AL MIO NUOVO BLOG>>>>>>>>>    

mercoledì 15 luglio 2015

Il vero teatro della vera guerra fredda: si afferma in Europa il “comunismo finanziario”.


I pensatori progressisti si sono sgolati, spesi e attivati, e io con loro, soprattutto negli ultimi due anni, nel fallimentare tentativo di ricordare che “la fine delle ideologie” era una trappola, oltre che un clamoroso falso, perché era diventata la base strutturale portante della nuova ideologia dominante.


LEGGI DI PIU' AL MIO NUOVO BLOG>>>>>>>>>  

martedì 14 luglio 2015

Che cosa pensa della questione greca uno psicoanalista junghiano?


Tra tutte le scuole e discipline culturali, sociali e religiose, quella che più di ogni altra in assoluto ha posto la mitologia e la storia dell’antica Grecia al centro della propria interpretazione del mondo, è stata la psicoanalisi junghiana. 


LEGGI DI PIU' AL MIO NUOVO BLOG>>>>>>>>>  

Eric Toussaint chiama i cittadini europei alla mobilitazione popolare.


La Gran Bretagna è sgomenta nel leggere l’intervista a Varoufakis, in esclusiva, apparsa ieri mattina, sulla testata considerata il tempio del pensiero progressista europeo.

 LEGGI DI PIU' AL MIO NUOVO BLOG>>>>>>>>>   

lunedì 13 luglio 2015

Oltre la Grecia. Appello a tutti i cattolici italiani di buona volontà.

“La fede senza solidarietà sociale, è morta”.

Così, domenica 12 Luglio 2015, Papa Francesco I ha concluso la sua messa nel quartiere povero di Asunciòn, nel Paraguay, dopo aver visitato la baraccopoli.

sabato 11 luglio 2015

mercoledì 8 luglio 2015

Ben tornata, Europa. Altro che Grexit !

A meno che non si verifichino delle clamorose sorprese o degli improvvisi cambi di rotta provocati dall’insorgenza della razionalità, della buona volontà e della lungimiranza politica, è molto probabile che lunedì pomeriggio, 12 Luglio, a sostenere la Grecia e la strada politica intrapresa dal suo governo, saremo rimasti in due....

LEGGI DI PIU' AL MIO NUOVO BLOG>>>>>>>>>  

lunedì 6 luglio 2015

Yannis: la distanza tra un paese piccolo come la Grecia e una grande nazione misera dentro come l’Italia. Ecco il testo delle dimissioni di Varoufakis.

Le reazioni politiche di questa mattina sono indicative dell’umore generale.
Inizia Schauble, il falco teutonico: non è nostra intenzione discutere sulla ristrutturazione del debito greco. Questo tema non è mai stato né mai lo sarà nell’agenda dell’Eurogruppo.

domenica 5 luglio 2015

Aspettando il futuro dell’Europa.

C’è una grande attesa, quasi snervante, riguardo l’esito del referendum greco del 5 Luglio. E da più parti è già stato stravolto il senso di questo evento politico, perché lo si sta trasformando in un atto calcistico, dove conta vincere e quindi si fa il tifo. Per non dire di peggio, un referendum pro o contro l’euro, o addirittura un referendum pro o contro l’ Unione Europea.





LEGGI DI PIU' AL MIO NUOVO BLOG>>>>>>>>> 

giovedì 2 luglio 2015

Giù le mani dal Sud America. Il governo dell’Ecuador denuncia un complotto internazionale della finanza per rovesciare l’attuale governo anti-liberista.

In Sud America lo avevano previsto ed è ciò che paventavano in questi giorni. Leggendo la stampa argentina, cilena e uruguaiana si percepiva (conoscono i loro polli) la grande preoccupazione per gli avvenimenti greci ed europei, sapendo che nel mondo globale nel quale viviamo

LEGGI DI PIU' AL MIO NUOVO BLOG>>>>>>>>> 

Il Grande Paradosso della Grecia: la sindrome di Bolechow.

La imbattibile saggezza socratica, dall’alto dei millenni di Storia che abbiamo alle spalle, ci può essere utile per comprendere questo momento dell’attualità. E sto parlando della Grecia. Non ho alcun dubbio sul fatto che il popolo greco, stremato dall’austerità, massacrato dalla nefasta politica liberista, 



LEGGI DI PIU' AL MIO NUOVO BLOG>>>>>>>>>

martedì 30 giugno 2015

Memento: per non dimenticare da dove veniamo e dove andiamo.

Il nostro immaginario collettivo si è formato e sedimentato nei millenni grazie all'alimento continuo e costante delle tradizioni, orali, scritte, visive, che sono passate da una generazione all'altra. In tutte le civiltà del pianeta, gli umani hanno costruito un codice locale narrativo basato su un sistema di favole, racconti, miti, poemi, che hanno germogliato producendo una specifica cultura.

LEGGI DI PIU' AL MIO NUOVO BLOG>>>>>>>>>

Finisce qui, l’Europa tossica. Inizia la settimana di passione per il nostro continente.

Yannis Varoufakis e Alexis Tsipras sono due persone molto ma molto diverse. Caratterialmente, psicologicamente, socialmente. In comune condividono due aspetti fondamentali: a) coltivano la stessa identica idealità progettuale: vogliamo cambiare il volto di quest’Europa senza uscirne; vogliamo che si cominci a parlare di diritti civili, di povertà, di investimenti e non più di austerità. Il problema non è finanziario, bensì etico b) sono persone normali.

LEGGI DI PIU' AL MIO NUOVO BLOG>>>>>>>>>>>

sabato 27 giugno 2015

“Greche e greci tutti…..” Ecco il testo integrale del discorso di Alexis Tsipras alla sua nazione, ieri sera alle ore 23.

Tanto per parlare di fatti e non opinioni o interpretazioni personali. Così almeno si sa di che cosa si sta parlando.
Ecco il testo integrale, reso pubblico dal primo ministro greco Alexis Tsipras, di ritorno da Bruxelles dopo aver rotto con la troika dichiarando “con voi non ci parlo più”. E’ stato diffuso dai telegiornali, letto alla radio e oggi è comparso su tutte le testate pubblicate in Grecia.

Leggi di più al mio nuovo blog>>>>>>>

venerdì 26 giugno 2015

Allora, brucia o non brucia, Atene? E pensare che ci aveva già spiegato tutto Woody Allen, 30 anni fa.

Ci sarebbe davvero da divertirsi, e infatti c’è chi si sta divertendo. Alle nostre spalle, si intende. La Grecia rimarrà nell’euro, oppure uscirà? Verrà salvata o affondata? E’ come un thriller. Se non fosse per il fatto che l’esito della vicenda, martedì mattina, qualunque esso sia, avrà un impatto molto forte sulle esistenze di tutti noi, si potrebbe anche scegliere di essere spettatori indifferenti.........

LEGGI DI PIU' AL MIO NUOVO BLOG>>>>>>>>>>>

giovedì 25 giugno 2015

La pace non è un optional. E’ una scelta esistenziale estrema e definitiva.

Mahatma Gandhi

Quest'uomo ha messo in ginocchio quello che, allora, era il più potente impero economico finanziario sulla Terra senza sparare un colpo, senza spendere neppure un euro. Lo ha fatto ragionando in questo modo, con una biografia che corrispondeva a ciò che pensava, predicava, praticava, pontificava. 



martedì 23 giugno 2015

“Se c’è chi pensa che la Grecia arretrerà anche di un millimetro, si sbaglia di grosso”.

Passata la sbronza dell’accordo tra la Troika e il governo greco, tanto per dar la guazza ai mercati, far guadagnare chi di dovere e quindi garantirsi del fatto che la macchina del fango mediatico si ferma, tace e sta a guardare pensando a imminenti guadagni doviziosi, entra in gioco la Politica, e gli intellettuali. Due categorie, da noi in Italia, praticamente obsolete.

Leggi di più al mio nuovo blog>>>>>>>>


lunedì 22 giugno 2015

Dal Grexit al Grenter: una candela firmata Roosevelt. Per un New Deal dei popoli europei.

Dopo una giornata di convulse trattative diplomatiche, ieri notte, verso le ore 20, il governo greco potrebbe aver chiuso, di fatto, un accordo sostanziale con i suoi creditori. Ufficialmente, la proposta avanzata da Tsipras verrà presentata alle ore 17 nel corso dell'euro summit europeo che si terrà a Strasburgo e verso le 19 le agenzie di stampa comunicheranno l'esito a tutti noi.

LEGGI DI PIU' AL MIO NUOVO BLOG>>>>>>>>>

venerdì 19 giugno 2015

Il 20 Giugno è la Giornata Mondiale del Rifugiato. Se siete ancora umani, diffondete.

La tragedia che stiamo vivendo, nell'occhio del ciclone dell'attualità quotidiana, dall'ultimatum tedesco sulla Grecia alle sanzioni contro la Russia, dalla guerra in Ucraina ai blindati francesi schierati alla frontiera, ci pone di fronte alla necessità di riflettere, pensare, dibattere, argomentare, per poi dare inizio alle necessarie reazioni. Collettive e individuali.

LEGGID ID PIU' AL MIO NUOVO BLOG>>>>>>

giovedì 18 giugno 2015

“La terra è diventata una montagna di spazzatura”. A proposito dell’enciclica papale.

L’enciclica del Papa fa discutere e dibattere e diventa, va da sé, l’argomento del giorno.
Dal punto di vista mediatico, la prima vera lettura nell’ambito della comunicazione è il tentativo, da parte delle grandi istituzioni planetarie che gestiscono il potere.

mercoledì 17 giugno 2015

“Il marketing dell’Apocalisse” esce il libro stuzzicante di Bruno Ballardini, una vera chicca per autentici curiosi dell’informazione negata.

E’ uscito in questi giorni in libreria il nuovo libro di Bruno Ballardini, pubblicato dall’editore Baldini & Castoldi di Milano. Si chiama “Il marketing dell’apocalisse” e parla dell’Isis, un argomento quindi di stretta utilità.

LEGGI DI PIU AL MIO NUOVO BLOG>>>>>>>

Grexit: telefilm, tragedia? O entrambe? Ecco le date decisive della “final season”.

Ma come mai un Paese così piccolo come la Grecia, con un pil e un debito pubblico complessivo inferiore a quello della Regione Veneto e Lombardia può essere fonte di un disastro finanziario planetario?
Ecco i  numeri e i fatti che escludono, per quanto è possibile, le opinioni e le interpretazioni.
Nel 2008 il pil della Grecia era intorno ai 200 miliardi di euro. Alla fine del 2014 era intorno ai 180. In sei anni la produzione industriale e commerciale si è contratta del 21%.

lunedì 15 giugno 2015

I tre grandi nemici del Pensiero Unico Globale: Cristina Kirchner, Pablo Iglesias, Alexis Tsypras. Che cosa hanno di tanto pericoloso?

Mentre Barack Obama e Vladimir Putin flettono i muscoli -tanto per dare la guazza alla marmaglia militare e militarista di Mosca e di Washington-  e cominciano ad ammassare truppe e carri armati nel nord est d’Europa, i colossi bancari multinazionali e quelli dell’energia fossile 

Leggi di piu' al mio nuovo blog>>>>>>>

venerdì 12 giugno 2015

Imbecille, chi? Una riflessione sulla dichiarazione del prof. Umberto Eco

Qualche giorno fa a Torino, al Politecnico, al prof. Umberto Eco è stata offerta la laurea honoris causa in comunicazione. Per l'occasione, a una domanda di un giornalista che gli chiedeva che cosa pensasse di facebook, di twitter, whatsapp, i selfie, e l'ultima nata periscope, Eco ha risposto: 


LEGGI DI PIU' AL MIO NUOVO BLOG >>>>>>

mercoledì 10 giugno 2015

Mentre questo paese di mammalucchi si avvia verso la propria ennesima battaglia di retroguardia, tinta di inevitabili tormentoni estivi che aggiungono noia a narcolessia…..e qui avete l’imbarazzo della scelta sulle domande che i talk show telesionati vi propongono, ce n’è per tutti: da “Marino o non Marino?”

LEGGI DI PIU AL MIO NUOVO BLOG>>>>>>>

domenica 7 giugno 2015

Come la falsità e la disinformazione gestisce il G7. L’ombra dei due marò pesa come un macigno.

Esattamente 40 anni fa, nel giugno del 1975, i politici italiani (quelli di una volta) ebbero un’idea seria e brillante. Talmente buona e innovativa da  riuscire a imporla al resto del mondo. Tutto nacque da una cena privata sulla terrazza romana, a Piazza Costaguti....

LEGGI DI PIU' AL MIO NUOVO BLOG >>>>>

venerdì 5 giugno 2015

La guerra vera e unica frontiera del Male Assoluto, si chiama “Proxy War”.

La guerra, come modalità di espressione, esiste dagli albori dell’epopea umana. Appartiene alla tradizione della civiltà terrestre, e per ogni convinto pacifista convinto, il solo fatto di identificare la guerra alla civiltà è già di per sé un paradosso inconcepibile.

Leggi di piu al mio nuovo blog>>>>>>>>>>>>

mercoledì 3 giugno 2015

Guerra Nucleare. Ancora sul Vero e sul Falso nel web. No al terrorismo mediatico.

di Sergio Di Cori Modigliani
Non ho la minima idea del valore di questa informazione. E' molto probabile -ed è ciò che onestamente mi auguro- si tratti di una delle tante bufale in rete e come tale, a mio avviso, andrebbe trattata.
La notizia sarebbe che lo stato d'Israele avrebbe lanciato, tre giorni fa, un ordigno nucleare sullo Yemen, una bomba al neutrone, provocando quindi un fortissimo scossone a tutti i livelli diplomatici, che potrebbe far degenerare la situazione internazionale.

LEGGI DI PIÙ AL MIO NUOVO BLOG>>>>>>>>>>>>>>>

martedì 2 giugno 2015

Una bellissima vittoria. Finalmente! Un commento sull’esito elettorale.

di Sergio Di Cori Modigliani
Abbiamo vinto noi!
Era ora, finalmente ce l'abbiamo fatta.
Qualunque sia la posizione e lo schieramento, chi sta leggendo questo post ha il sacrosanto diritto di gongolare.

sabato 30 maggio 2015

Un tranquillo week end di paura. Godiamocelo tutto.

di Sergio Di Cori Modigliani
 Ogni cultura, ogni nazione, ha le sue specifiche modalità autoctone di trascorrere i week end.
A noi italiani, finalmente, il destino regala il più bel fine settimana in assoluto degli ultimi mesi. Da sfruttare, quindi, da coltivare con cura, dedicandosi al proprio passatempo preferito. Grazie alla Legge che impone il silenzio stampa (anche sui social network)

LEGGI DI PIU' AL MIO NUOVO BLOG>>>>>>>>>

Cambia il mondo. Il mondo ci cambia. Ma in Italia niente di nuovo sotto il sole.

di Sergio Di Cori Modigliani
Il 29 maggio del 2013 l’Europa, sia a est che o ovest, sia a nord che a sud era molto molto diversa. Così come era molto diverso il quadro geo-politico internazionale.

mercoledì 27 maggio 2015

Podemos o no podemos? C'è chi può e c'è.....chi non vuole

"Un podemos in italia non puo' nascere perché l'italiano medio è uno che pensa unicamente ed esclusivamente ai cazzi suoi a tutti i livelli .  Si aggregano si ma per interesse e si vendono facilmente . Poi riescono ad inquinare l'acqua pulita con poco. Questo da soli, se poi aiutati .... ancora peggio. Lo spagnolo, piu' solare, ingenuo fra canti e balli ha un senso della comunità superiore".

LEGGI DI PIU'AL MIO NUOVO BLOG >>>>>>>>>>>>>>

martedì 26 maggio 2015

La Sinistra Stracciona all’attacco della Francia: l’impossibilità di essere normali.



 Si è conclusa domenica scorsa la 68esima edizione del Festival di Cannes. Tra i film in concorso ce n’erano tre italiani, nessuno dei quali è stato premiato se non quello di Nanni Moretti, che ha avuto il premio ecumenico delle famiglie francesi.



 LEGGI DI PIÙ AL MIO NUOVO BLOG >>>>>>

lunedì 25 maggio 2015

Niente confusione e mettiamo le cose in chiaro: la catalana Ada Colau rappresenta il suo popolo, il polacco Duda no.

La vittoria di Syriza in Grecia, quella straripante della Scozia indipendentista, i catalani che a Barcellona mandano Podemos al governo della città, e lo fanno anche a Cadice, Valencia e Madrid. Il referendum sulle nozze gay in Irlanda, un paese in cui i cattolici tradizionalisti pensavano che la retorica delle parrocchie e la consueta demagogia clericale

LEGGI DI PIU AL MIO NUOVO BLOG >>>>>>>>>>>>>>>

100 anni fa iniziava la grande stagione della Totale Rimozione.

"Non esiste civiltà nè progresso se c'è la guerra. Non esisterà mai un futuro fintantochè non verrà accolta l'aspirazione di tutti i popoli a vivere nella pace e nella solidarietà. Forse non è lontano il giorno in cui tutti i popoli, dimenticando gli antichi rancori, si riuniranno sotto la bandiera della fraternità universale e, cessando ogni disputa, coltiveranno tra loro relazioni assolutamente pacifiche, quali il commercio e le attività industriali, stringendo solidi legami. Noi aspettiamo quel giorno".

LEGGI DI PIU AL MIO NUOVO BLOG >>>>>>>>>


mercoledì 20 maggio 2015

Il tragico e miope errore che Winston Churchill non avrebbe mai fatto.

Sir Winston Churchill, un errore così marchiano, miope, ottuso e politicamente volgare, non lo avrebbe mai commesso. Mi riferisco a ciò che si è verificato il 9 maggio del 2015. Un evento geo-politico di fondamentale importanza strategica, che in Italia non ha suscitato alcun interesse ma che in Usa, Australia, Gran Bretagna, Argentina, Brasile, Cina, da quel giorno sta alimentando discussioni, forum, scambi di opinioni.

LEGGI DI PIÙ AL MIO NUOVO BLOG>>>>>>>>>>>>>>>>>