lunedì 29 dicembre 2014

L'unica strada percorribile per i popoli europei: libertà da tutti parassiti.


"I parassiti sono invertebrati che vivono dentro o sui corpi di altri animali. Da una prospettiva biologica più ampia, il parassitismo è un adattamento negativo della lotta per la sopravvivenza, e implica sempre un modo di vita che richiede la minor resistenza possibile. I parassiti colpiscono i loro ospiti poiché si nutrono dei loro tessuti e delle loro cellule, e i danni che arrecano variano da una leggera offesa locale alla distruzione completa".

                                                            Enciclopedia Britannica. 1932.


di Sergio Di Cori Modigliani

Se osserviamo dall'esterno -muovendoci su un piano di metafora biologica- lo stato attuale del corpus sociale dei popoli europei, ci rendiamo conto di trovarci dinanzi a un incredibile quanto tragico paradosso. 
Le classi politiche e imprenditoriali dirigenti dell'Unione Europea sostengono pubblicamente di aver compreso, capito e preso atto che il "corpus" socio-economico della società è stato attaccato da parassiti pericolosi per la tenuta dell'organismo. Per combattere questi agenti patogeni, i dirigenti sostengono di aver attuato (e star attuando) dei dispositivi d'emergenza sanitaria introducendo degli agenti antagonisti, il cui fine consiste nell'eliminare i parassiti liberando quindi le energie vitali e creative del corpo posseduto.
Il fatto è che questi anticorpi sono tossici.
Nel senso che sono parassiti anche loro.
Di altra natura, di altra sostanza, a volte addirittura complessa e difficile la loro individuazione e identificazione.

La collettività nel suo insieme (il corpus sociale di una nazione) è quindi costretta a vivere con la consapevolezza che dentro di sé si sta svolgendo una furibonda lotta tra parassiti.
E' un paradosso.
Ed è quello nel quale siamo immersi, usato come cavallo di battaglia dai demagoghi, retori e mistificatori populisti di bassa lega.

E' la tragedia dei popoli mediterranei come il Portogallo, la Spagna, la Grecia e l'Italia.
Invasi da una miriade di piccoli parassiti nazionali, da sempre al servizio di re, presidenti, partiti, che hanno vissuto gloriosamente per decenni succhiando linfa allo stato centrale e costruendo dei veri e propri verminai in ogni settore dell'amministrazione pubblica.
Non facciamoci illusioni: non penserete mica che il consiglio comunale di Salonicco, di Oporto, o di Malaga, sia più pulito di quello di mafia capitale d'Italia!
Suvvia.
In Spagna, l'infanta erede al trono dei Borbone va sotto processo per corruzione, riciclaggio, truffa nei confronti del Tesoro, falso in bilancio.
In Portogallo, i consigli di amministrazione delle due più importanti banche sono state commissariate dall'Europa perché indagati e sotto accusa da parte della magistratura lusitana: è piombata la solida Europa dell'austerità e del rigore che in questo caso ha evitato di far saltare l'intero mondo finanziario del paese, cosa che avrebbe provocato un terremoto che avrebbe travolto l'euro, l'Europa, forse anche Wall Street.
In Grecia, il paese è andato avanti negli ultimi vent'anni pencolando tra un ossessivo clientelismo sostenuto dalla destra conservatrice e un ossessivo clientelismo sostenuto dalla sinistra progressista, provocando il collasso finanziario del sistema. E' arrivata l'Europa razionale che ha denunciato l'esistenza di questo invisibile meccanismo di vita parassitaria sostenendo di volerlo sanare per il bene del paese.
Applausi da parte di tutti.
Non vi è dubbio che i Grandi Parassiti di Berlino, Lussemburgo, Londra e Washington, si sono buttati con la bava alla bocca per impossessarsi della Grecia. Ma hanno avuto come ottima scusa quella di dover eliminare la miriade di piccoli parassiti che si stavano mangiando il paese.
Essendo, in realtà, più grossi, più voraci, più organizzati, più strutturati, delle piccole clientele locali di parassiti nazionali, hanno la possibilità di distruggere l'intero corpo con la scusa di eliminare i piccoli antagonisti: così vivono loro.
Perché parassiti sono e parassiti restano.

E così, sono stati introdotti nel corpus sociale dei giganteschi parassiti per combattere la miriade di piccoli parassiti. Noi tutti (nel senso di sgomenti cittadini inermi) siamo quindi testimoni impotenti di questa lotta tra parassiti di diversa natura.
Ecco perché i piccoli parassiti sono pericolosi due volte.
Oltre al danno che loro provocano, spingono a chiamare i parassiti grossi per il consueto repulisti senza il quale il pianeta non riesce a mantenere questo equilibrio.

Noi tutti camminiamo su quell'asse di equilibrio, sospesi nel vuoto.

Dipende da tutti noi cambiare passo.

Soprattutto sapere come dotarsi di efficaci, efficienti, inappuntabili anti-parassitari.

L'augurio per il 2015 è che i popoli europei riescano a trovare la forza, l'intuizione, la creatività, la dignità, il coraggio, ma -prima di ogni altra cosa- la consapevolezza che esiste solo e soltanto un'unica strada percorribile, che siate di destra o di sinistra, laici o credenti, occupati garantiti o disoccupati senza tutela: liberarsi dal sistema parassitario.

Buon Anno a tutti.

15 commenti:

  1. Per gli auguri di Capodanno, smettiamola di usare il vischio, che è una pianta parassita, e in base alla legge di attrazione, è evidente che finora ci ha portato male!

    RispondiElimina
  2. Grazie. Questo è proprio un bell'augurio. Utopistico forse ma un gran bell'augurio. Auguri anche a lei, a tutti i suoi lettori e grazie per il suo contributo alla giustizia sociale. Federico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lei è all’orizzonte
      mi avvicino di due passi
      lei si allontana di due passi
      cammino per dieci passi
      l’orizzonte si sposta di dieci passi più in là
      per quanto io cammini non la raggiungerò mai
      a cosa serve l’utopia?
      Serve proprio a questo:
      a camminare

      Eduardo Galeano

      Elimina
  3. LA bibbia parla di un caso che dice -chi non ha mai peccato scagli la prima pietra--visto la maestosa saggezza che trasuda dal suo commento mi domando --ma LEI non si guarda mai allo specchio??

    RispondiElimina
  4. Maestosa saggezza? Scaglierei pietre su quelle poche famiglie che si spartiscono il 90% della ricchezza della nazione, per meriti non proprio riconosciutissimi...ma imbrogliando e commettendo ogni genere di reato....altro che senza peccato.
    Maestoso..

    RispondiElimina
  5. ANONIMO-pretendere di fare la rivoluzione stando a una tastiera é come diceva un certo signore--armatevi e partite--forse non ti dira nulla--ma esci dal tepore della tua casa e scendi in strada e capirai molto di piu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A casa vado solo per dormire. Vivo, lavoro, mangio..in strada...da una vita. Strade pericolose tra l'altro..
      Federico.

      Elimina
  6. L'unica strada percorribile per i popoli Statunitensi: libertà da tutti parassiti.
    se metto la parola U.S.A. dove lei ha messo la parola EUROPA tutto coincide........
    forse dovrebbe occuparsi anche dei parassiti USA , anche perche se il male si combatte alla fonte è meglio... con tutti quegli americani svegli e pensanti potrebbe fare qualcosa di concreto ed efficace...

    vero è che la terapia che ci stanno infliggendo è la chemioterapia politica-sociale -economica,vivissimo parallelo con la medicina ufficiale occidentale ....
    infatti uno è malato, va dal medico e gli danno farmaci che fanno piu male che bene( chemioterapia) , e che intervengono solo sui sintomi e non sulle cause .(parassita piu grande)

    questo succede in politica , medicina , industria, energia , diritti e tutto il resto ,
    è la soluzione di questa gente OCCIDENTALE...

    bastava semplicemente cambiare dieta (cibo=informazione).


    in questo momento l'occidente è malato , e non riesce , nello stadio avanzato in cui si trova a curarsi.
    ormai "rosso" di rabbia l'occidente (malato) ribalta la scacchiera , perche contro i russi a scacchi non si vince...
    è la tragedia del corpus sociale dei popoli statunitensi ed europei , che pontificano con le bende agli occhi. da napoleone a hitler ecc...
    su una cosa ha ragione , mandare via i parassiti , grandi e piccoli perche OBBEDISCONO allo stesso grande parassita che adesso appunto parassita l'exgrande stato ecceziunaleveramente detto USA.

    L'augurio per il 2015 è che i popoli STATUNITENSI ed i suoi VASSALLI riescano a trovare la forza, l'intuizione, la creatività, la dignità, il coraggio, ma -prima di ogni altra cosa- la consapevolezza che esiste solo e soltanto un'unica strada percorribile, che siate di destra o di sinistra, laici o credenti, occupati garantiti o disoccupati senza tutela: liberarsi dal sistema parassitario.

    direi ....."Tanti auguri di collasso economico"
    http://www.massimofini.it/articoli/tanti-auguri-di-collasso-economico-per-salvarci

    RispondiElimina
  7. Grazie Modigliani, auguri sinceri e cordialissimi di buon 2015 anche a Lei e a tutti i Suoi cari.
    marilù l.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi associo a Marilu' sia per gli auguri che per i ringraziamenti!!!
      Ela

      Elimina
  8. Gli occupati garantiti dovrebbero liberarci dal sistema parassitario? E' un invito al suicidio?

    RispondiElimina
  9. Un grande augurio di cuore a lei e un ringraziamento per tutto quanto sta facendo

    RispondiElimina
  10. Aggiungo un piccolo regalo...che chi vuole può scartare oppure lasciare qui...

    Una lettura dalla Bibbia... Deuteronomio 30:15-20

    RispondiElimina
  11. Un bravo vignettista raffigurerebbe l'Italia come un cane con attaccata una zecca grande come un pallone da basket, purtroppo il cane è di piccola taglia e la zecca è bulimica.
    I parassiti italioti, a differenza di quelli naturali che sono ugualmente lesivi ma meno spregevoli, hanno la premeditazione e un'organizzazione paramilitare tipo quella mafiosa, i più schifosi in assoluto essendo buoni a nulla e avendo un incarico impensabile per le loro mediocri capacità si permettono di fare il dito medio a chi rispetta le regole e non li ha ancora meritatamente presi a calci nel culo.
    Un grazie va a tutta la marea di "brava ggente" microcefala che con un'occhio aperto e uno chiuso dà le crocchette alla zecca raccontandoci/si che ama gli animali.
    Con molta probabilità il 2015 ci porterà finalmente il TTIP, con esso gli OGM e finalmente anche noi avremo completato l'album dello schifo a tutto tondo.
    http://www.naturalnews.com/048099_autism_glyphosate_Monsanto.html
    http://www.theecologist.org/News/news_round_up/2525411/cancer_deaths_double_in_argentinas_gmo_agribusiness_areas.html
    Buon anno nuovo a tutti quelli che hanno la testa sulle spalle

    RispondiElimina
  12. -Perché scomodare l'inciclopedia inglese??ITALIA =PARASSITA organismo che vive parzialmente o totalmente a spese di un altro individuo(definito ospite)---Oppure PARASSITA che non produce e vive alle spalle di altri (vedi questo blog che chiede sostegno in denaro,mistero o parassita del WEB???) inproduttivo socialmente inutile -persona oziosa ,che vive a spese altrui ,piu in generale persona oziosa ,che vive alle spalle della soceta--queste sono le definizioni in ITALIANO non era il caso di disturbare sua Maesta

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.