lunedì 6 aprile 2015

La personale tragedia di Marco Travaglio diventa norma fondante della nazione: ma c'è la bella faccia dell'Europa a ricordarci chi siamo, da dove veniamo e dove dobbiamo andare.


"C'è chi nasconde i fatti perché è nato servo e, come diceva Victor Hugo, c'è gente che pagherebbe per vendersi".
                                                                            Marco Travaglio



di Sergio Di Cori Modigliani

Quattordici anni dopo la tragica notte del 21 Luglio 2001, quando la polizia irruppe con un blitz nella scuola Armando Diaz di Genova, aggredendo selvaggiamente -e soprattutto senza alcun motivo- i manifestanti no global, arriva la sentenza della Corte di Strasburgo: "L'Italia è colpevole del reato di tortura e non ha leggi in materia per salvaguardare la popolazione".


Leggi di piu al mio nuovo blog >>>>>>>>>>>>>>>

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.