martedì 28 luglio 2015

Che cosa c’è al di là del Bene e del Male?


Circa quattro anni fa, un professore di sociologia barese che insegna all’università locale, Franco Cassano, ha pubblicato uno squisito saggio breve che appartiene alla migliore tradizione intellettuale italiana (Franco Cassano “L’umiltà del male” editore Laterza, Bari).

LEGGI DI PIU' AL MIO NUOVO BLOG>>>>>>>>>

1 commento:

  1. Trovo sublime l'irona del gesto del Gesù dostoevskijano. L'Inquisitore, che con infinita superbia e protervia, si pone al di sopra della "massa", bisognosa di contenimento e dominio eso-generato per sfuggire all'autodistruzione (e se anche fosse? Lui, che le è così ontologicamente estraneo, in cosa ci perderebbe?), si trova di botto rispecchiato, in quel soave bacio del Gesù-Giuda, ironicamente sorridente, e attraverso quel gesto si scopre ridefinito nell'immagine nitida e incontrovertibile di ciò che, in essenza, è: il primo e feroce traditore della sua umanità -- di se stesso e dei suoi simili --, solenne e putrido bugiardo, vero Re Assoluto degli Ipocriti senza Coscienza e Senza Scrupoli. Ma mai senza terra. No, non sia mai: lui e i suoi accoliti sì che amano la Realtà.
    Tenera, sublime, imbattibile ironia del Divin Maestro.

    (m.l.)

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.