lunedì 16 luglio 2018

Trump e Putin ci dichiarano guerra. Ma in Italia nessuno ci fa caso.






di Sergio Di Cori Modigliani

Trump intervistato dalla CBS: "La Ue è il nostro grande nemico".
Se non altro è chiaro e trasparente.
Lo sapevamo già, comunque sia: grazie per l'informazione!
Putin pensa (e pratica) la stessa idea.
Soltanto in Italia, per motivi a me imperscrutabili, el pueblo non ha voluto accettare la realtà della nostra attuale situazione: entrambe le due super-potenze ci hanno dichiarato guerra e faranno di tutto per disunirci, smembrarci e poi impossessarsi economicamente e politicamente dei nostri rispettivi territori.
Uno per uno, uno alla volta.
Essere europei e sostenere la Ue, oggi, è la nuova vera resistenza.



P.S. Nell'incontro odierno a Helsinki con Putin, il presidente americano ha sottolineato due volte la necessità di far fronte comune "contro la Ue...è l'Europa il nostro grande nemico comune".

stay tuned

3 commenti:

  1. dici proprio m..chiate perché ti vengono cosí o perché devi dirne ogni giorno un certo numero?
    franco valdes (dei VALDES VALDES) piccolo proletario di provincia

    RispondiElimina
  2. Quindi se Trump ha detto che è contro l'Europa, significa che è contro la Germania. Che è più credibile. Senza la sponda USA probabilmente questo governo non nasceva nemmeno...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, questo è verosimile. Forse sarebbe più accurato dire "senza la sponda russa" aggiornato alla situazione attuale che la trasforma in "sponda russo-americana" inedita accoppiata di miliardari iper-liberisti considerati dai proletari dei loro rispettivi paesi dei grandi liberatori dei bisogni dei poveri. Il mondo, oggi, è questo.

      Elimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.